Piano di Azione e Coesione III – POR Campania 2015/16

LOGO PARLO

Prot.n .6520/C24 del 3 Dicembre 2015

INFORMATIVA
PROGETTO “PARLO – Potenziamento delle Abilità di Reading Iteraci – OCSE PISA 2015”
Piano di Azione e Coesione III – D. D. n. 765 – CUP E62I15000400002

Premessa
I risultati dei test PISA-OCSE, nelle diverse edizioni succedutesi negli anni, hanno evidenziato notevoli carenze negli esiti di apprendimento degli studenti italiani e, in particolare, in quelli della nostra regione: se, da un lato, abbiamo assistito ad un notevole miglioramento nella rilevazione delle performance degli studenti in literacy e numeracy, passando rispettivamente dal 36,1% del 2006, al 31,5% del 2009 fino ad arrivare al 28,2% per il 2012 di studenti che non raggiunge il livello base di competenze in literacy e dal 44,3% del 2006, al 37,9% del 2009 fino ad arrivare al 35,8% per il 2012 per il livello base di competenze in numeracy, dall’altro il confronto con il dato italiano che si attesta al 19,5% per la literacy e al 24,7% per le competenze in numeracy, impone il nostro totale impegno per ridurre questo gap. Questi risultati sono indicatori, come più volte evidenziato da diversi organismi nazionali e internazionali (OCSE, Banca d’Italia, Censis) di ritardo economico e sociale, che si riverbera a cascata nel mercato del lavoro, nella produzione, nella scolarizzazione complessiva e nell’istruzione superiore. Ciò premesso l’acquisizione dei saperi, delle competenze e della forma mentis necessaria ad un innalzamento delle performance in PISA diviene un passaggio fondamentale per lo sviluppo del Paese. Questa acquisizione passa necessariamente attraverso un lavoro congiunto fra Università e Scuola, nella definizione di protocolli pedagogico-formativi rispetto alle prove PISA OCSE.
La Regione Campania con la DGR n. 210 del 6/2/2009 ha approvato il “Piano di Azione per il raggiungimento degli obiettivi di servizio del Quadro Strategico Nazionale 2007/2013. Per quanto riguarda il primo degli obiettivi di servizio “Elevare le competenze degli studenti e la capacità di apprendimento della popolazione”, la strategia regionale, indirizzata al contrasto della dispersione e al recupero di giovani fuoriusciti prematuramente dai canali di istruzione, ha prospettato azioni (Percorsi alternativi sperimentali, Progetto Scuole Aperte, Avviso OCSE PISA) che agiscono anche fortemente nei confronti delle istituzioni scolastiche. Inoltre, alcune azioni indicate nel Piano d’Azione regionale vengono ampliate e riproposte con un maggiore accento sulle competenze di lettura e matematica, e richiedono da migliorare in prospettiva il raccordo con la contestuale azione a cura dei PON MIUR.
L’Ufficio Scolastico Regionale per la Campania con le circolari n. 9004/U del 14/11/2013 e n. 1504/U del 27/2/2014 ha promosso, in collaborazione con alcuni Atenei della regione Campania, il PROGETTO OCSE PISA 2015 Obiettivo 500, in corso di realizzazione presso alcune scuole secondarie di secondo grado della regione Campania, con lo specifico compito di concorrere all’innalzamento delle competenze dei quindicenni campani nella comprensione e nell’utilizzo degli strumenti in literacy e numeracy.
La Regione Campania, nell’ambito Piano di Azione e Coesione, III ed. ultima riprogrammazione (PAC III), per la missione strategica Istruzione, formazione e competenze, Priorità Giovani, è impegnata nell’Azione: Strumenti di valutazione delle competenze nelle aree “lettura” e “logico-matematica” destinando 3 Meuro al miglioramento delle performances degli studenti campani rispetto alle prove PISA-OCSE

AVVIO PROGETTO

È nella fase di avvio il progetto “PARLO – Potenziamento delle Abilità di Reading Literacy – OCSE PISA 2015”, finalizzato al miglioramento della competenza nella lettura e comprensione dei testi degli studenti del primo biennio superiore, di cui il Liceo “G.Carducci” è partner.
PARLO è un progetto finanziato dalla Regione Campania nel quadro del Piano di azione coesione III, attraverso l’Invito rivolto alle università campane per la presentazione di progetti di ricerca azione nell’ambito della valutazione degli apprendimenti degli studenti campani in literacy e numeracy – D.D. n. 765 del 03/10/2014.
PARLO è ideato e gestito dal Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università degli Studi di Napoli “Federico II” (DSU) e coinvolge 5 scuole secondarie di secondo grado di Napoli e provincia. Il Responsabile scientifico è il prof. Andrea Mazzucchi e il coordinatore è il prof. Francesco Montuori.
Il progetto nell’a.s. 2015-2016 coinvolgerà le seguenti 4 classi: V A-ginnasio (docente referente: prof.ssa Viviana CAMPONE ), V C- ginnasio (docente referente: prof.ssa Maria CERVONE), V D-ginnasio (docente referente : prof.ssa Luisa NAPOLITANO), II ASU- Liceo Scienze Umane (docente referente prof.ssa Rachele CURCIO). Per ogni classe verranno realizzati un laboratorio didattico di 30 ore per il miglioramento della readingliteracy a cura dei formatori del DSU in orario curricolare, e un laboratorio didattico di 20 ore in orario extracurricolare, a cura dei docenti della scuola. Il progetto attiverà inoltre una comunità di pratica sulla readingliteracy, finalizzata alla formazione continua degli insegnanti in modalità peer2peer.
Referente organizzativo didattico per il nostro istituto è la prof .ssa Maria Cervone, alla quale è possibile rivolgersi per ulteriori informazioni.
Considerati i buoni risultati conseguiti nelle annualità precedenti e sicura della consueta e proficua collaborazione, si invitano tutte le componenti della scuola a favorire la piena attuazione delle iniziative poste in essere.

                                                                                                                                                                                                                                          Il Dirigente Scolastico
                                                                                                                                                                                                                                Prof.ssa Assunta COMPAGNONE

Convegno conclusivo dei Progetti Parlo e Scritto promosso dalla Regione Campania e realizzato dall’Università di Napoli “Federico II”